Eiaculazione precoce rimedi: un problema attuale

L’eiaculazione precoce è una disfunzione sessuale notevolmente diffusa che comporta tipicamente l’incapacità del soggetto di ritardare l’orgasmo, che avviene in tempi eccessivamente rapidi e comunque in anticipo rispetto alle aspettative. Questo problema determina forte stress e frustrazione in chi ne soffre, con conseguenti difficoltà interpersonali nell’ambito del rapporto di coppia, fino al progressivo evitamento dell’attività sessuale.

Dal punto di vista pratico, si ha un’eiaculazione precoce quando l’uomo raggiunge un alto livello di eccitamento sessuale arriva all’orgasmo per riflesso, senza il controllo dell’eiaculazione. L’eiaculazione precoce è molto frequente, e alcuni studi parlano del 70-80% degli uomini che ne hanno avuto almeno un episodio dalle prime relazioni sessuali.

Come curare l’eiaculazione precoce

Il trattamento dell’eiaculazione precoce si basa di solito su diverse strategie, combinate a seconda delle caratteristiche del singolo paziente. Vasto utilizzo hanno le creme e i preservativi cosiddetti “ritardanti”, a base di sostanze anestetiche, che riducono l’intensità delle sensazioni a livello del glande. Il grosso limite di queste terapie è che è difficile dosare correttamente l’attività anestetica.

La terapia farmacologica rappresenta la forma di terapia più impiegata. Ad oggi sono pochissimi i farmaci approvati per la terapia dell’eiaculazione precoce. Il problema principale del trattamento farmacologico è che l’efficacia è limitata alle ore successive all’assunzione della compressa.

Il farmaco Dapoxetina, nome commericiale Priligy, ed è frutto di anni di sperimentazioni cliniche che hanno portato a curare con questo medicinale circa 6500 uomini affetti da eiaculazione precoce. La dapoxetina interagisce con il metabolismo della serotonina, un neurotrasmettitore implicato nella regolamentazione della eiaculazione.

È disponibile sotto forma di compresse, e può oggi essere acquistato in farmacia online senza ricetta. Priligy deve essere presa 1-3 ore prima del rapporto sessuale. Solo seguendo la giusta direzione il problema l’eiaculazione precoce può essere risolto definitivamente e le parti possono recuperare la loro normale vita sessuale.

Sommario

Non esiste, in conclusione, una terapia unica per tutti i pazienti: per curare questo disturbo è necessario adottare varie soluzioni combinate in una strategia che deve essere pensata come un abito tagliato su misura per ogni singolo paziente. In sintesi è molto importante affrontare il problema, prenderne coscienza senza provare alcuna vergogna, chiedere aiuto è il primo passo verso la risoluzione di un disagio che comporta effetti dannosi anche alla normale vita quotidiana. Milioni di uomini apprezzano da anni l’efficacia di Priligy, capace di rallentare il riflesso eiaculatorio e aumentare la durata delle prestazioni sessuali fino a 3 volte.

You cannot copy content of this page